Materia Voce | 5 giugno 2013

Materia voce | Articolazioni teorico-pratiche dell’espressione vocale

La voce nelle sue potenzialità e stratificazioni come ponte sensibile fra istanze diverse: fra autore e lettore-ascoltatore, fra aspetti visivi e auditivi di un’opera artistica, fra patrimonio culturale e fruizione multimediale. La voce intesa sia da un punto di vista filosofico che nel suo aspetto performativo coinvolge non solo le tradizionali aree di studio come la letteratura e la teoria della ricezione dell’opera, ma anche le scienze cognitive, la psicologia, la linguistica, la filosofia, il teatro, la musica.

In una dimensione internazionale e secondo una modalità mista, a metà tra la giornata di studio e il workshop aperto al pubblico, si sono affiancate riflessioni teoriche, dibattiti e performance, con l’obiettivo di sondare il terreno per un nuovo modo di fare ricerca che combini teoria e prassi, e che coinvolga studenti e ricercatori di diversi ambiti disciplinari. Oltre a professori del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, come Elide Pittarello, sono stati presenti Malcolm Angelucci (University of Technology Sydney) e James Wilkes (UCL), musicisti, artisti e performers indipendenti come Ariadne Radi Cor ed Enrico Bertelli.

Benvenuto della Prof.ssa Elide Pittarello: