Euridice

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo in Urbino, Italy on the 5th of November, 2013.

Read by Salvatore Ritrovato on 5 November 2013

Euridice

Di queste notti tu indovini rime
che sanno di fuliggine e rugiada
e io, con la bambina, non so più la strada
che porta a te, da valli un tempo opime.

Un freddo vento soffia sulle cime,
scende tra noi tagliando come spada.
Dovrò voltarmi indietro ovunque vada?
(Usare questi fogli per concime?)

Altre ombre si affollano per via
e mi si stringono per dirmi dàlle
i guanti da sci, una sciarpa per le spalle
contro l’inverno, leggile una poesia.

Lunga è la notte che ritorna e stretta
la soglia, amore, non avere fretta.

from L’angolo ospitale (Milan: La Vita Felice, 2013).

Share this Poem with your co-workers or friends