Fuoriluoghi

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo at The University of Nottingham, in Nottingham, UK, on the 9th of December, 2013.

Read by Davide Castiglione on 9 December 2013

Fuoriluoghi

Nel parco di una capitale, di notte
ma non troppo, entro
l’orario affisso. Fa uno «chi sono io?»
-----------------------------------------------e l’universo fa
finta di niente
------------------è una docile informità,
rassicurati dall’esito ci si ringrazia da soli.

È fuoriluogo e necessario difendersi,
spiegare la mappa segnando a croce le frazioni
(ce n’è a non finire)

per poi trovare cosa
se non un cartello con nomi astrusi,
astrusi fino al rebus finché a sviarli
c’è meno pace ancora e più alberi

e troppa notte per definire o informare

– quando il perché dei confini
è puntarseli addosso.

from Per ogni frazione (Udine: Campanotto, 2010).

Share this Poem with your co-workers or friends