Grazie ma ancor più perdono

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo for Phonodia in Rovine Lago, Italy, the 14th of July, 2015.

Read by Luciano Cecchinel on 14 July 2015

Grazie ma ancor più perdono

Perché un figlio che muore
ti dà la grazia
di non aver paura di morire,
anzi, poiché sei morta
piena di piaghe,
di non aver paura
di morire nel male.

La grazia di esser pari
al dignitoso orgoglio
che ti avevamo dato
senza sapere che sarebbe stato
sale sulle tue piaghe:
per finire come un'adulta
poco più che bambina.

La grazia di morirci
lungo la tua via
di trafitture, squarci e ustioni
quasi che tutto fosse,
come già tu eri stata,
un concordato confidente
dono del cielo.

Grazie allora figlia
ma ancor più perdono.

from In silenzioso affiorare (Cornuda: Tipoteca Italiana fondazione, 2015).

Share this Poem with your co-workers or friends