il palloncino manca

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo in Parma, Italy, on the 25th of May, 2014.

Read by Roberto Minardi on 25 May 2014

il palloncino manca

basta spiarti mentre tu consideri
come mi sta il maglione e poi sistemi,
con fermezza, il collo della camicia
e accogliere la solita flessione
delle due labbra dischiuse ma poco,
per imparare a tessere il vigore
di questo stare al mondo. e non c’è peso,
nel senso che non grava che un profumo,
se noi restiamo ritti ed abbracciati
(un poco sollevati i tuoi talloni),
come in quel grande dipinto naïf
che c’era al mercatino dell’usato.
insomma tutto cambia pelle quando
noi non c’entriamo niente con il tempo.

from Mevoj (Cremona: Edizioni Tapirulan, 2014).

Share this Poem with your co-workers or friends