La limpidezza del pensiero incerto

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo at Phonodia LAB in Venice, Italy, on the 17th of October, 2013.

Read by Stefano Strazzabosco on 17 October 2013

La limpidezza del pensiero incerto

La limpidezza del pensiero incerto
il cannocchiale rovesciato in mano
le molte stoviglie bianche nel vano
tentativo di un concerto -

l'occhio dell'animale svelto
il vaio esatto delle tue regioni
come una mappa di costellazioni
e trafitture in un corpo scelto -

dalle finestre del balcone aperto
cresce la forma obliqua dei lampioni:
tacciono insieme il vago e il certo

brilla il brillio delle televisioni
l'aria ha un odore tiepido e deserto
il tuo respiro sveglia le stagioni.

from Dimmene tante (Lecce: Manni, 2003).

Share this Poem with your co-workers or friends