le cose che ho perso

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo at Phonodia LAB in Venice, Italy, on the 18th of October, 2013.

Read by Fabio Franzin on 18 October 2013

le cose che ho perso

una statuina di sapone giallo
a forma di Charlie Brown
che una ragazza mi regalò
per amicizia trent’anni fa

tutte le foto e le lettere
di una vita preparate
in un sacco nero prima
del penultimo trasloco
che mia madre accidenti
a lei scambiò per cartacce

il pennello da barba
di mio padre col manico
d’osso che non si è più
trovato dopo la sua morte

la macchinina rossa senza
una ruota che mio figlio
doveva stringere in mano
per potersi addormentare

la vera del mio matrimonio
andato a male che ero certo
di aver messo dentro un vaso
rosso a casa dei miei genitori

le cose che ho perso

per caso che ho perso
proprio perché cose che
forse non ho nemmeno
perso perché nel pensiero
sono ancora qui con me

stipate alla rinfusa
nei cassetti o adattate
a fungere da soprammobili

ci dicono cosa furono
cosa rappresentarono
per noi in un passato

più o meno prossimo
più o meno remoto
cosa noi rappresentammo

per esse allora cosa
ci indusse ad acquistarle
e poi ad accantonarle

a confidarle cose senza voce

from Entità (Biagio Cepollaro E-dizioni, 2007) e-book.

Share this Poem with your co-workers or friends