Nel cortile di facoltà

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo at The University of Nottingham, in Nottingham, UK, on the 9th of December, 2013.

Read by Davide Castiglione on 9 December 2013

Nel cortile di facoltà

Il sole lo sposano le foglie, oggi,
le foglie senza inchino né fretta di dichiararsi.
E sotto i porticati le parole
ingombranti – estrazione, processo –
si fermano accanto alle formiche
nel fresco di un incavo; oppure le lasci cadere
– sei venuta al cortile, oggi –
sopra il pozzo di pietra, nel verde.

(Attorno a un altro
non hanno dato l’allarme
in tempo. Quell’uomo
l’hai identificato
presto).

Di ritorno, con la facoltà alle spalle
– ma ti restava davanti –
e quella di rispondersi
come la sola da concederti, tremando
stabilisci

la bellezza ha sbagliato a trovarmi lì.

from Per ogni frazione (Udine: Campanotto, 2010).

Share this Poem with your co-workers or friends