Non sono tipo che sviti con un un’unghia

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo at Libreria Modo Infoshop in Bologna, Italy on the 24th of January, 2014.

Read by Francesca Serragnoli on 24 January 2014

Non sono tipo che sviti con un un’unghia

Non sono tipo che sviti con un un’unghia
non rimango in mano
scendo in angoli torno
in urti brevi come spigoli
per entrare poso
i pugni in porte socchiuse
non so nemmeno se sarò chi sono.

Non amo i legni nudi
i nidi in vista ai vivi
non cerco le cascate di quelli in piena
fra i volti nelle folle.
Adoro chi riparte e batte
il piede insieme all’onda, io
nel quadrato di un bagno
piango i piatti prenotati a vita
che una voce timida disdice
privata, per non essere ascoltata.

E’ un’ora di punta
uno stridore di ruote
ferme davanti a un viso nudo
nelle dolci fiamme umane.

from Il fianco dove appoggiare un figlio (Bologna: Re Enzo Editore, 2011).

Share this Poem with your co-workers or friends