a senso unico

This reading was recorded by Alessandro Mistrorigo in Parma, Italy, on the 25th of May, 2014.

Read by Roberto Minardi on 25 May 2014

a senso unico

si guida lentamente per il centro
ed una luce ambrata, artificiale,
ingentilisce le buche e il percorso
che ci precedono. il tutto succede
nel territorio dove si ritorna.
si fanno scorrere le cose che
non hanno avuto luogo – o forse sì,
si bazzica da fuori ed all’interno,
senza riuscire a sentirsi mai uno.
forse sarebbe opportuno fissare
le scene che contengono i dintorni;
far caso al pizzaiolo che ti scruta
mentre risucchia fumo con vigore
(senza pudore carezza la pancia),
oppure a una turista che fotografa
una fontana in pietra, i ghirigori.
ma ciò che sembra contare di più,
è il sentimento liscio delle ruote
che sembra si divertano a squittire,
che lentamente sopra il basolato
scarrozzano lo sguardo un poco ubriaco.

from Il bello del presente (Cremona: Edizioni Tapirulan, 2014).

Share this Poem with your co-workers or friends